Sclerosi Laterale Amiotrofica, sito di Michele Riva, la gioia di vivere, il suo nuovo libro:"IL RAMARRO VERDE".
  "Il ramarro verde"
 


IL RAMARRO VERDE

( breve anticipazione del libro scritto da Michele Riva , a cura di Gabriella Serravalle )
 
Avevo chiesto una sigaretta, erano più di 15 anni che non mi accendevo una sigaretta in casa, per fumare avevo preso l'abitudine di andare sul balcone ma quella mattina del 5 ottobre del 2005 non avevo nemmeno la forza di mettermi seduto sulla carrozzina. Allora ho chiesto alla persona che mi accudiva di accendermi una sigaretta, lì sul divano nel salotto, quella é stata la mia ultima sigaretta, quello é stato il mio ultimo desiderio che ho emesso dalla mia bocca, in pratica senza volerlo l'ultimo desiderio del condannato.
Poi non ricordo più nulla di quei giorni, forse non ho fatto in tempo a pronunciare 118 che ho perso i sensi per carenza respiratoria, ricordo vagamente il suono della sirena dell'ambulanza, ma é un suono lontano e ovattato, un suono che non ti tocca i timpani un suono che ti lascia indifferente.
E terribile sentirsi soffocare, lo svenimento é una forma di liberazione, come se ti staccassi dalla realtà per piombare nel buio più buio.
Mi sono svegliato che ero in reparto, non ricordo nulla del pronto soccorso, ma il peggio doveva ancora arrivare, quando ero in reparto ho avuto un'altra crisi respiratoria e lì si vede che sono stato più a lungo senza ossigeno, perché sono stato 5 giorni in rianimazione e con l'intervento di tracheostomia fatta di corsa nel tentativo di salvarmi la vita, ma queste sono cose che ho saputo parecchie settimane dopo.
Quello che invece voglio raccontarvi sono le mie sensazioni, le mie emozioni, quello che si prova quando si é colpiti da una malattia improvvisamente e inspiegabilmente.
Già perché tu non hai fatto niente per meritarti una simile ingiustizia, non hai fatto una vita sregolata mettendo il tuo fisico a dura prova, insomma tu non hai colpe, ma allora perché proprio a ME ?.
Fino a ieri ho sempre pensato che simili sciagure potessero capitare solo agli altri, una sorta di immunità dettata da una salute di ferro durata quaranta anni.
Poi invece la brutta notizia, "SI GODA LA VITA" si tratta di SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA, lì per lì devo ammettere che non ho afferrato appieno la gravità della diagnosi, ho pensato che visto che la sclerosi era laterale doveva essere meno grave della sclerosi centrale e quindi sono tornato a casa con la mia bella cartella clinica sotto il braccio, non certo fischiettando ma nemmeno con la consapevolezza di quello cui sarei andato incontro.
I giorni successivi ho afferrato la gravità della situazione, e devo dire che la medicina non usa mezzi termini, seppur brancola nel buio sulle cause che causano la malattia e ancor peggio per quanto riguarda la cura in grado di rallentare il processo degerativo dei motoneuroni , per quanto riguarda il procedere della malattia dalla sua diagnosi fino all'ultimo stadio é molto precisa e fin troppo dettagliata.
É una mazzata tra capo e collo che ti colpisce all'improvviso, adesso capisco perché sono così evasivi quando ti consegnano la cartella clinica, il boccone amaro lasciano che te lo somministri da solo, a casa tua tra, le tue mura domestiche.
E così che sono andate le cose, ma ogni persona fa caso a sé, la malattia colpisce a caso e in modo diverso, ed é per questo che in questo libro racconto anche le storie e i pensieri di altri malati di SLA, le loro sofferenze e le loro gioie quotidiane in un MIX che mi auguro sia di vostro gradimento.

IL RAMARRO VERDE È DISPONIBILE IN TUTTE LE LIBRERIE, PER ORDINARLO ONLINE, O PER ORDINARLO IN LIBRERIA CON IL CODICE ISBN ,
VAI SUL SITO :
http://www.ilramarroverde.org

free music





Commenti su questa pagina:
Commento di jackpot4, 25/06/2013, alle 01:44 (UTC):
îíëàéí ïîêåð ëàòâèè, èíòåðíåò êàçèíî íà àíäðîèä 4 0 ïëàíøåò.

Commento di kazino105, 31/05/2013, alle 06:47 (UTC):
êàçèíî îíëàéí ýñòîíèè, à òàêæå êàðòî÷íûå èãðû áóðêîçåë.

Commento di adrianna, 08/01/2012, alle 17:06 (UTC):
non vedo ora di leggerlo!un abbraccio forte

Commento di Gaetano, 30/04/2010, alle 17:02 (UTC):
Grande

Commento di Alessandra, 19/05/2009, alle 06:50 (UTC):
Ciao Michele, ho letto il tuo libro in 2 giorni, tutto d'un fiato. E' un messaggio di grande coraggio e speranza, che può essere stato scritto solo da una persona davvero speciale. Ti ammiro per come affronti ogni giorno, e pensare a te mi aiuta ad essere più forte nelle difficoltà della vita quotidiana. Ti auguro tutto il bene possibile

Commento di Valentina, 03/12/2008, alle 16:09 (UTC):
Ciao Michele! sto leggendo in questi giorni il tuo libro.. non ci sono parole per esprimerti quello che fai provare e trasmetti! un bacio!

Commento di federico, 30/10/2008, alle 14:13 (UTC):
ciao michele è ammirevole che tu abbia la voglia e la forza di comunicare. Ho visto un film "lo scafandro e la farfalla " tempo fa e mi ha colpito molto la forza di volontà del protagonista che dettava la scrittura di un libro con il solo movimento delle ciglia.
Un caro saluto federico

Commento di enrika, 25/08/2008, alle 18:04 (UTC):
un abbraccio forte forte



Inserire un commento su questa pagina:
Il tuo nome:
La tua Homepage:
Il tuo messaggio:

 
   
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=